VATICANO II

Gli apostoli nel vaticano II

NEI TESTI DEL VATICANO II

Gli apostoli

Con tutta umiltà ho cercato di raccogliere alcuni pensieri e meditazioni sul significato dell’apostolato che traspare dai documenti del Concilio Vaticano II.

La portata e l’attualità dei testi del Concilio Vaticano II sono talmente fragorosi che a distanza ormai di più di mezzo secolo ancora non li abbiamo del tutto capiti, per non parlare di averli messi in pratica nella vita della Chiesa.

apostoli nel Vaticano II

Il Vaticano II ha stabilito un punto di riferimento nella vita della Chiesa odierna, aprendo ad essa, sotto il soffio dello Spirito Santo, un nuovo cammino. Si è pronunziato su importanti argomenti ed ha consegnato alla Chiesa ricchi documenti di dottrina e di azione: quattro costituzioni (una liturgica, due dogmatiche, una pastorale), nove decreti e tre dichiarazioni.

Un nesso collega questi documenti, che formano un “corpo” organico di dottrine e di leggi per il rinnovamento della Chiesa. Le quattro costituzioni consentono l’interpretazione esatta dei decreti e delle dichiarazioni, che applicano ai vari settori della vita della Chiesa l’insegnamento del concilio.

Una lettura selettiva e parziale, limitata all’uno o all’altro testo, non consente di valutare tutta la portata dell’insegnamento conciliare, ne falsa l’interpretazione ed è motivo di errate applicazioni. Il pensiero fondamentale, che pervade tutti i documenti, è il rinnovamento, con l’imitazione più viva di Cristo, che è al centro della Chiesa e tutti vivifica con il suo spirito.

Il Vaticano II viene definito il concilio “della Chiesa”, “di Cristo”, “dell’uomo”. Invero queste definizioni significano le accentuazioni date ai vari temi; esse devono intendersi non in senso esclusivo, ma come integrantesi. Stretto, infatti, è il rapporto tra l’ecclesiologia, la cristologia e l’antropologia del Vaticano II. Il tema centrale è la Chiesa.

Di essa il concilio ha esplorato il mistero, delineato il disegno divino della costituzione, approfondito la natura, illustrato la missione, rivalutato la vocazione dei laici e la loro parte nella missione del Popolo di Dio” – Vincenzo CarboneGiubileo Anno 2000 – Il Concililio Vaticano II: Luce per la Chiesa ed il mondo moderno

Giovanni Paolo II, alle soglie del terzo millennio, scrisse: «Sento più che mai il dovere di additare il Concilio come la grande grazia di cui la Chiesa ha beneficiato nel secolo XX: in esso ci è offerta una sicura bussola per orientarci nel cammino del secolo che si apre» (Lett. ap. Novo millennio ineunte, 57).

Penso che questa immagine sia eloquente. I documenti del Concilio Vaticano II, a cui bisogna ritornare, liberandoli da una massa di pubblicazioni che spesso invece di farli conoscere li hanno nascosti, sono, anche per il nostro tempo, una bussola che permette alla nave della Chiesa di procedere in mare aperto, in mezzo a tempeste o ad onde calme e tranquille, per navigare sicura ed arrivare alla meta.” Benedetto XVI – Udienza Generale del 10/10/2012

“«Volendo scorgere e studiare quale sia la visione ecclesiologica sottesa ai documenti principali e agli interventi di papa Francesco, viene da dichiarare, sin da subito e in maniera sintetica, che ci si trova alle prese con una nuova fase di recezione dell’insegnamento ecclesiologico espresso dal Vaticano II».” Roberto Repole, Il sogno di una Chiesa evangelica – L’ecclesiologia di papa Francesco

Vaticano II

GLI APOSTOLI NEL VATICANO II

Sale della terra

Dopo che agli apostoli venne affidata da Cristo Signore, prima della sua ascensione al cielo, la missione di essere testimoni “fino agli estremi confini della terra” (At 1,8), tutte le loro fatiche e sollecitudini non ebbero altro scopo che la fedele esecuzione del mandato di Cristo: “Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura” (Mc 16,15).

La chiesa, come attesta la storia, lungo il corso dei secoli non ha mai cessato di impegnarsi con fedeltà e slancio per l’attuazione pratica di tale mandato. E anche recentemente circa lo stesso mandato, i successori degli apostoli radunati da tutto il mondo nel concilio ecumenico Vaticano II insistettero con queste parole:

“(I pastori) si dimostrino solleciti di quelle parti del mondo, dove la parola di Dio non è stata ancora annunziata o dove, specialmente a motivo dello scarso numero di sacerdoti, i fedeli sono in pericolo di allontanarsi dalla pratica della vita cristiana, anzi di perdere la stessa fede” – Istruzione Postquam Apostoli, 234

gli apostoli nel concilio vaticano ii

Documenti del Concilio Vaticano II

In costruzione! ad oggi completate:
- Dei verbum
- Inter Mirifica
- Orientalium Ecclesiarum
- Gravissimum Educationis

Dei Verbum

Costituzione Dogmatica sulla Divina Rivelazione

Lumen Gentium​

Costituzione Dogmatica sulla Chiesa

Sacrosanctum Concilium​

Costituzione sulla Sacra Liturgia

Gaudium et spes

Costituzione Pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo

Gravissimum Educationis

Dichiarazione sull’educazione cristiana

Nostra Aetate

Dichiarazione sulle relazioni della Chiesa con le religioni non cristiane

Dignitatis Humanae

Dichiarazione sulla libertà religiosa

Ad Gentes

Decreto sull’attività missionaria della Chiesa

Presbyterorum Ordinis

Decreto sul ministero e la vita dei presbiteri

Apostolicam Actuositatem

Decreto sull’apostolato dei laici

Optatam Totius

Decreto sulla formazione sacerdotale

Perfectae Caritatis

Decreto sul rinnovamento della vita religiosa

Christus Dominus

Decreto sulla missione pastorale dei Vescovi nella Chiesa

Unitatis Redintegratio

Decreto sull’ecumenismo

Orientalium Ecclesiarium

Decreto sulle Chiese cattoliche orientali

Inter Mirifica

Decreto sugli strumenti di comunicazione sociale